BariMax

jelfie.jpg
Pubblicato il 25 Ottobre 2017

Se siete dei social addicted, se passate la maggior parte del tempo a scattare foto con il vostro smartphone e a pubblicarle online, quello che state per leggere fa proprio al caso vostro.

Dovrete dire presto addio alle foto “selfie”, agli autoscatti impostati con pose da dive o con massima attenzione alla cura del dettaglio, perché la nuova tendenza è il jelfie!

Un termine creato dall’unione di due parole: jump (saltare) e selfie (autoscatto).

Sicuramente vi sarà già capitato di vedere pubblicate online foto con persone immortalate mentre saltano, anche in questo, caso ci sono delle “tecniche” precise da seguire per avere uno scatto fatto ad arte mente vi librate nell’aria e per accaparrarvi svariati like.

La scelta della location
La location deve essere suggestiva, sulla riva di spiagge caraibiche o in cima alla vetta della montagna, ma anche in scenari meno mozzafiato, l’importante è aggiungere un tocco di creatività per creare la giusta cornice che valorizzi e renda originale il vostro selfie in aria.

Impostazione della fotocamera
Non esistono impostazioni arzigogolate. La fotocamera va semplicemente posta in basso, sotto di voi il più vicino possibile al pavimento. Quanto più vicino la fotocamera sarà alla base del vostro scatto, più altro sembrerà il salto che spiccherete.
Impostate il timer e fate attenzione a attivate il sensore del movimento, in modo da dare nitidezza allo scatto in movimento. Il vostro jelfie sarà d’effetto quanto più nitida sarà l’immagine.

E infine, rilassatevi e siate spontanei
Evitate di saltare a gambe unite, scongiurerete così l’effetto missile! Lasciatevi andare a salti divertenti a pose spiritose, rilassate i muscoli del corpo e del viso, piegatevi sulle ginocchia e mentre spiccate il volo piegate le gambe, avrete così un jelfie da manuale!